La May sconfitta. Il Parlamento britannico respinge il testo dell'intesa con la Ue per l'uscita dalla comunità. La May non si dimette e prova a rivedere l'intesa. I Laburisti vogliono sfiduciarla per andare a nuobe elezioni. Intanto nel Paese cresce la richiesta di un nuovo referendum

Il Parlamento britannico ha bocciato l’accordo raggiunto dalla May con la Ue per l’uscita del Paese dalla comunità. Una bocciatura clamorosa, con oltre 200 voti di scarto. Un esito che viene visto come la fine del governo e il ritorno alle elezioni. Ma sulla Brexit ci sono mille incognite, compresa…

Il 10 dicembre scorso Stoccolma è stata il grande palcoscenico della Liguria.

La celebre manifestazione della consegna dei premi Nobel che si tiene ogni anno nella capitale svedese, alla presenza dei reali di Svezia, ha visto protagonisti i fiori di Sanremo e la cucina della tradizione ligure.

Arrestato a Santa Cruz, in Bolivia, Cesare Battisti, il terrorista responsabile di 4 omicidi e condannato a più ergastoli in Italia. Il terrorista, dopo la vittoria di Bolsonaro in Brasile era fuggito, anche perché il nuovo governo era pronto a restituirlo all'Italia per scontare la pena. A catturarlo degli agenti italiani dell'Interpol. Estradato in Italia è detenuto nel carcere di Oristano

le parrocchie virtuali, l’ultima e tecnologica frontiera evangelizzatrice di Santa Romana Chiesa che di fronte alla galoppante scristianizzazione ha pensato bene di recuperare le sue pecorelle smarrite utilizzando lo stesso strumento al servizio di quel secolarismo che rischia di corroderne le fondamenta: Internet.

Circola già la bozza dei due provvedimenti simbolo dei partiti di governo. I conti vanno fati con le risorse limitate. Così se per le pensioni si parla di penalizzazioni per il reddito si stanno inserendo dei paletti per limitare la platea dei richiedenti e comunque si dovranno fare i conti con i soldi disponibili. A questo proposito una clausola prevede la riduzione dell'assegno per accontentare tutte le eventuali richieste

I partiti di governo sorvolano sulle parole critiche di Mattarella, i prossimo mesi e guardano alla scadenza elettorale europea. Di Maio e Di Battista insieme a sciar lanciano la proposta di ridurre gli spendi dei parlamentari. Mossa che non deve essere piaciuta molto a Salvini che chiede di restare più sul concreto . Ma i 5Stelle in calo di consensi sembrano affidarsi al movimentismo di Di Battista per risalire la china e frenare l'ascesa del leader leghista