Da Bruxelles con gli apprezzamenti per il taglio del deficit arriva anche la richiesta di un ulteriore sforzo. Questo perché è considerata sbagliata l'ipotesi di un aumento del pil di 1,5 il prossimo anno. Non c'è alcun istituto di analisi che si avvicina a quel dato. Tutti sono attestati introrno a 1 per cento. Così con uno sviluppo inferiore a quello previsto il deficit è destinato ad aumentaree. Da qui la richiesta di altri tagli. Intanto Di Maio assicura: quota cento a gebbraio e reddito di ciittadinanza a marzo.

Abbassare il deficit di 4 decimali non è bastato. Questo perché c’è un punto sul quale verte la discussione. Bene tagliare di circa 6 miliardi, ma tutta la manovra gira intorno alla previsione di un aumento del pil il prossimo anno di 1,5 per cento. Una previsio0ne più che ottimistica…

La società autostrade sfida il governo sul decreto per Genova e il ponte Morandi con un ricorso alla magistratura. Intanto Toninelli annuncia l via libera ai lavori per il terzo valico che interessa Genova, Milano e Torino. Una delle grandi opere nel mirino dei 5Stelle. Ma Toninelli spiega che rinunciare costerebbe troppo. Da qui il sì, non per convinzione ma per necessità

Brexit, la premier May in gravi difficoltà. La sua maggioranza contesta l'accordo raggiunto con Bruxelles per egolare l'uscita della Gran Bretagna dalla Ue. Ma non ci sono margini per riaprire la trattativa. La Ma rischia di uscire sconfitta dal voto parlamentare con l'apertura della crisi e forse con il ritorno nalle urne. Intanto in questa situazione di incertezza cresce il fronte che chiede un referendum per ridiscutere la Brexit

Sabato Salvini cerca il bagno di folla nella manbifestazione della Lega a Roma. Contemporaneamente a Torino scenderanno in poiazza i no tav, e tra loro ci saranno gli esponenti dei 5Stelle contrari all'opera. I 5Stelle hanno ottenuto di prendere tempo per la decisione, ma iil mondo produttivo del Nord incalza percfhé i lavori vadano avanti